Cilento, l’integrazione si promuove anche grazie all’agricoltura: tre, i ragazzi africani che hanno partecipato al Corso di Potatura dell’Olivo a Vaso Policonico

Il 25 e 26 gennaio, a Giungano (SA), si è tenuto il secondo Corso di livello base di Potatura dell’Olivo a Vaso Policonico a cura del docente Giorgio Pannelli, direttore della Scuola di Potatura dell’Olivo, coordinato da Luca Lancuba e dall’agronomo Leonardo Feola.

Promosso dalla Confagricoltura di Salerno, dalla PELLENC Italia e dalla droneXitalia, il corso (che ha fornito ai partecipanti aggiornamenti di tecnica colturale finalizzati al miglioramento quali-quantitativo della produzione olivicola, migliorando la professionalità della potatura, da terra e con l’esclusivo utilizzo di attrezzatura manuale e/o meccanica, fissa e/o telescopica) ha visto la partecipazione di più di 60 persone.

Tra loro, anche tre ragazzi africani della Coop. Soc. R-Accogliamo di Campagna, con l’intento di integrarsi nelle zone a manodopera deficitaria.

«A questi corsi partecipano persone “interessate”, “disperate” o “interessate perché disperate”, condizioni legate alla volontà di conoscenza e crescita di un settore chiave dell’agricoltura italiana, e ancor più campana e salernitana, in considerazione dell’elevata presenza di ulivi, anno per anno destinati a un progressivo abbandono, nonostante la ricchezza varietale di questo panorama olivicolo», ha dichiarato Giorgio Pannelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *