F1, SVELATA LA NUOVA MERCEDES W11

I campioni del mondo in carica svelano la nuova monoposto che dovrà difendere l’iride.

Mercedes W11: questo è il nome del nuovo prodigio costruito dal team di Brackley e che avrà l’arduo compito di difendere un’egemonia che, ormai, dura da 6 anni. C’era tanta attesa nel  poter vedere e analizzare la nuova monoposto tedesca che verrà guidata, anche quest’anno, da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, ed ora che si è svelata al pubblico si possono intravedere già dei dettagli interessanti.

Il primo, e più superficiale, riguarda la livrea che non differisce troppo rispetto agli anni precedenti, mantenendo il caratteristico argento come colore predominante, risultando molto simile alla vettura del 2019 tranne per alcuni dettagli colorati di rosso   aggiunti per onorare la memoria dell’indimenticabile Niki Lauda, scomparso lo scorso anno.

La scuderia dalla stella a tre punte, dal punto di vista tecnico, appare come un’evoluzione della vettura dello scorso anno, non rivoluzionando una base già vincente, ma limando alcuni dettagli. Le prese d’aria si sono assottigliate e sono divenute più lunghe per aiutare il sistema di raffreddamento della vettura. La Mercedes ha sempre sofferto i problemi di surriscaldamento delle gomme e di temperatura elevata che spesso compromettevano la prestazione dei piloti, mentre un cambiamento più evidente è stato fatto nella parte posteriore, modificata con sospensioni inedite.

Il cambiamento più importante è registrato nella power unit completamente diversa dallo scorso anno e con un motore che dovrebbe permettere un aumento di potenza anche nelle piste più veloci, dove Ferrari primeggiava.

La Mercedes si prepara alla sfida, ma, come quasi tutte le scuderie, ci offre un dato importante. In vista del 2021, in cui le regole cambieranno drasticamente e le macchine dovranno fare un pesante sviluppo, nessuna scuderia ha voluto stravolgere il lavoro già svolto lo scorso anno e molte macchine risultano, semplicemente, una versione 2.0 di quelle già viste in pista nel Mondiale 2019.

Per Toto Wolff e Lewis Hamilton sarà la stagione della consacrazione. Il team principal, dopo aver creato la dinastia più longeva della F1, punta al settimo sigillo consecutivo, mentre il pilota britannico vuole fortemente il settimo mondiale della sua carriera che gli permetterebbe di diventare il pilota più vincente della storia di questo sport insieme a Michael Schumacher.

La concorrenza è tanta, ma, ai nastri di partenza,  i favoriti sono sempre loro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *